Giuseppe Garibaldi (1807-1882)

Quando Garibaldi partì dalla Sicilia dirigendosi contro Roma, il governo dovette dare ordine di fermare con la forza i garibaldini sull'Aspromonte (29.8.1862). Ferito ad una gamba nell'azione, Garibaldi venne arrestato e poi presto amnistiato. Nel Giugno 1864 venne a  Casamicciola per curarsi, nelle già rinomate acque termali, i malanni alla gamba che gli riportavano le ferite subite. Alternò le sue cure tra le Stufe di San Lorenzo a Lacco Ameno e le attuali Terme Manzi di Casamicciola dove soggiornava. Il 23 giugno 1864 Giuseppe Garibaldi si trasferì nel Grand Hotel Bellevue - Villa Zavota chiamata oggi Villa Parodi Delfino.
Folle di persone ogni giorno accorrevano anche dalla terraferma per vedere e salutare l'eroe dei due mondi. Il 2 Luglio 1864 Garibaldi insieme ai suoi collaboratori ed a vari rappresentanti delle varie Logge Massoniche tenne una riunione nella sala della Villa Zavota sulle future azioni da intraprendere ed oggetto della riunione era la liberazione di Roma e Venezia puntando ad estendere la rivoluzione in Galizia e in Valacchia e realizzare il sogno dell'unità d'Italia.  Il 19 luglio 1864 Garibaldi lascia l'isola d'Ischia accompagnato fino all'imbarco del traghetto dalla Banda Musicale di Forio.

villa zavota
Villa Zavota



Garibaldi Giuseppe Renan Ernest Jasolino Giulio Venanzio Marone Ibsen Henrich Auden Wystan Hugh De Lamartine Alphonse Boccaccio Giovanni Rittmann Alfred Croce Benedetto Böcklin Arnold Truman Capote Colonna Vittoria Verga Giovanni Mennella Cristofaro Grablovitz Giulio Toscanini Arturo De Rivaz Chevalley Bakunin Michail Cossa Baldassarre Curie Marie
info

Portale telematico no-profit per la Promozione del Turismo sull'Isola d'Ischia con la finalità di tutela e valorizzazione del patrimonio culturale e del paesaggio per promuovere la conoscenza dei luoghi e delle sue tradizioni ai sensi del D.L. 42/2004 art.2


facebook twitter whatsapp email